La salita della morte ovvero la mente e la materia

Primavera del 1974, fa freddo a Kiev, fa ancora molto freddo. I calciatori della Dinamo stanno facendo la prima sessione di allenamento, quella che il loro allenatore Valerij considera una sorta di riscaldamento muscolare in vista della preparazione atletica vera e propria da farsi più tardi. Leggi tutto “La salita della morte ovvero la mente e la materia”

Il futuro? una vecchia sporca storia di soldi!

«Intanto si addensano i nuvoloni della pubblicità intesa quale manna per i club indebitati: c’è chi studia sigle capaci di non turbare il tifoso romantico; c’è chi medita sponsorizzazioni massicce in grado di trasformare, se non le maglie, lo stadio, visto quale luogo deputato per la consumazione dello spettacolo; e c’è chi spera di ridurci tutti quanti, spettatori e protagonisti, ad Arlecchini carichi di toppe colorate, come i piloti di Formula 1. »

Giovanni Arpino, 15 ottobre 1978

Il dibattito sull’avvento delle sponsorizzazioni nel mondo del calcio era roba che impegnava concitati confronti già da diversi anni e per dirla tutta già negli anni trenta del secolo scorso in Brasile si era assistito a degli incontri con giocatori vestiti a mò di tabelloni pubblicitari.

Leggi tutto “Il futuro? una vecchia sporca storia di soldi!”

Il buono, il brutto e il cattivo Vol. 2

Come potrei non accettare un invito da parte di Pasquale??!!

Non potrei mai dirgli di no, soprattutto se mi invita a scrivere di calcio. Si può dire di no ad una bella donna, ma a Pasquale mai!!

E quindi eccomi qui a raccontarvi il mio BUONO , BRUTTO e CATTIVO. Anche io voglio parlare di portieri e non perché lo ha fatto il mio amico. Voglio raccontare tre portieri perché il portiere è la persona più romantica  all’interno di uno stadio.

Leggi tutto “Il buono, il brutto e il cattivo Vol. 2”

Il buono, il brutto e il cattivo

Questa sezione si farà. Col tempo, lentamente, per adesso ad una voce, la mia, poi vediamo se Mario avrà voglia di metterci mano.

Il nome “Gioco di ruoli” mi è venuto in mente una sera mentre andavo al cinema con Domenico a vedere Rosso Istanbul e in macchina durante il tragitto discutevamo di come nella vita, spesso, una volta indossata una maschera sia poi complicato  togliersela dal volto. Leggi tutto “Il buono, il brutto e il cattivo”

Interpretazione a molti Ranocchia

Oggi mi va di raccontare una storia e  lavorarci su di immaginazione. Solitamente le storie derivano sempre da un vissuto, un aneddoto, un accadimento reale riportato fedelmente o vestito di fantasia per renderlo interessante. Questa storia invece affonda le sue radici nella scienza e specificatamente nella fisica teorica.

Leggi tutto “Interpretazione a molti Ranocchia”

Il Cardellino di Fuorigrotta

Carel Fabritius, Il cardellino, 1654 olio su tavola, cm 33,5 x 22,8 L’Aia, Gabinetto reale di pitture Mauritshuis acquisito nel 1896 (Inv. n. 605) © L’Aia, Gabinetto reale di pitture MauritshuisIl mondo che gira intorno al calcio è strano. A volte crudele. Nel senso che è un mondo dove sembra che tutto possa accadere da un momento all’altro. E’ un mondo fatto di mille interpreti, mille attori e milioni di comparse. In questo scenario, sempre più simile, ahimè, ad un grande circo, è facilissimo perdersi così come è altrettanto facile diventare la star dello spettacolo, anche se solo per una sera. E quindi, alcuni di questi attori, a volte mediocri interpreti del copione prestampato, assurgono a ruolo di star assoluta, così come, grandi attori, vengono messi da parte, quasi ignorati. Leggi tutto “Il Cardellino di Fuorigrotta”